clicca per info

"A MODUGNO E' DIFFICILE FARE CULTURA": QUESTO IL FILO CONDUTTORE DELL'INCONTRO ORGANIZZATO DA RINASCITA PER MODUGNO

"A Modugno è difficile fare cultura”. Una dura e cruda analisi arriva dall'evento organizzato da “Rinascita per Modugno”. Di seguito un resoconto della serata...  

EX OM - IL COMUNE DI MODUGNO: "SULLA QUESTIONE SI FACCIANO SCELTE OCULATE"

Il quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno” di qualche giorno fa ha dedicato una pagina alla “questione ex Om” annunciando la “decisione del Comune di Modugno di ‘lavarsi le mani sulla questione ex Om’&rdq...

MODUGNO: APPROVATO PIANO SOCIO-ASSISTENZIALE 2018/2020

Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità il programma di interventi socio-assistenziali per il triennio 2018-2020 in favore della fasce più bisognose della comunità...    

MODUGNO: IN UN CASOLARE AVEVA ARMI DA GUERRA E DROGA. ARRESTATO 55ENNE

I Carabinieri  del Nucleo Operativo della Compagnia di Modugno hanno arrestato un incensurato cinquantaduenne per detenzione illegale di armi e di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato individuato grazie a servizi tradizionali d&...

MODUGNO - EMISSIONI ODORIGENE: INTERVIENE LA DEPUTATA FRANCESCA RUGGERO DEL M5S

"Preservare la qualità della vita dei cittadini è un nostro dovere. Il Movimento 5 stelle è al lavoro per colmare una grave lacuna legis in tema di odori e molestie olfattive perché purtroppo le normative...

MODUGNO: STOP AGLI ALLAGAMENTI? UN MILIONE E MEZZO DI EURO PER IL SISTEMA DI SMALTIMENTO ACQUE PLUVIALI

La Regione Puglia ha ammesso a finanziamento il progetto del Comune di Modugno per il potenziamento del sistema di smaltimento delle acque pluviali e la riduzione degli allagamenti in caso di piogge abbondanti. Il Comune riceverà 1.500.000 ...

SUPER SHOW AL CENTRO COMMERCIALE AUCHAN MODUGNO

Sabato 13 e domenica 14 ottobre, i supereroi preferiti dai bambini in Galleria...    

GIOVEDI' 11 OTTOBRE SI PARLA DI CULTURA MODUGNESE CON L'ASSOCIAZIONE "RINASCITA PER MODUGNO"

“Quello che esiste della cultura a Modugno e quello che si può fare per la cultura a Modugno”.  È questo il tema della nuova conferenza organizzata dall'associazione “Rinascita per Modugno”, e in prog...

FINTI DIPENDENTI COMUNALI TRUFFANO ANZIANI NEL BARESE

Negli ultimi giorni nel barese si stanno verificando una serie di truffe ai danni di anziani...  

  • "A MODUGNO E' DIFFICILE FARE CULTURA": QUESTO IL FILO CONDUTTORE DELL'INCONTRO ORGANIZZATO DA RINASCITA PER MODUGNO

    Mercoledì 17 Ottobre 2018 10:07
  • EX OM - IL COMUNE DI MODUGNO: "SULLA QUESTIONE SI FACCIANO SCELTE OCULATE"

    Martedì 16 Ottobre 2018 16:29
  • MODUGNO: APPROVATO PIANO SOCIO-ASSISTENZIALE 2018/2020

    Martedì 16 Ottobre 2018 16:25
  • MODUGNO: IN UN CASOLARE AVEVA ARMI DA GUERRA E DROGA. ARRESTATO 55ENNE

    Venerdì 12 Ottobre 2018 08:40
  • MODUGNO - EMISSIONI ODORIGENE: INTERVIENE LA DEPUTATA FRANCESCA RUGGERO DEL M5S

    Giovedì 11 Ottobre 2018 15:41
  • MODUGNO: STOP AGLI ALLAGAMENTI? UN MILIONE E MEZZO DI EURO PER IL SISTEMA DI SMALTIMENTO ACQUE PLUVIALI

    Mercoledì 10 Ottobre 2018 12:15
  • SUPER SHOW AL CENTRO COMMERCIALE AUCHAN MODUGNO

    Lunedì 08 Ottobre 2018 14:19
  • GIOVEDI' 11 OTTOBRE SI PARLA DI CULTURA MODUGNESE CON L'ASSOCIAZIONE "RINASCITA PER MODUGNO"

    Lunedì 08 Ottobre 2018 13:58
  • FINTI DIPENDENTI COMUNALI TRUFFANO ANZIANI NEL BARESE

    Lunedì 08 Ottobre 2018 08:14

modugno-SUPERHERO

Segui Redazione Online Network su Facebook


Home Notizie MODUGNO: APPROVATA IN CONSIGLIO LA VARIANTE URBANISTICA. PER IL SINDACO MAGRONE "CITTA' SI APRE A SCENARI SOSTENIBILI"

ALTRE NOTIZIE:     Binetto     Bitetto     Grumo     Sannicandro      Toritto


Condividi questa pagina sui Social

MODUGNO: APPROVATA IN CONSIGLIO LA VARIANTE URBANISTICA. PER IL SINDACO MAGRONE "CITTA' SI APRE A SCENARI SOSTENIBILI"

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Online Network    Mercoledì 27 Dicembre 2017 16:17

Nel Consiglio Comunale del 21 dicembre è stata adottata con i voti della maggioranza la variante urbanistica che disciplina con una norma chiara e certa le future attività edilizie nelle zone B1, B2 e B3, in quelle aree della città, cioè , caratterizzate dal maggior affollamento edilizio...

 

 

Nel Consiglio Comunale del 21 dicembre è stata adottata con i voti della maggioranza la variante urbanistica che disciplina con una norma chiara e certa le future attività edilizie nelle zone B1, B2 e B3, in quelle aree della città, cioè, caratterizzate dal maggior affollamento edilizio.
 
Per il Sindaco Magrone si tratta “di un approdo importantissimo di una vicenda che risale al 2014 quando la mia amministrazione è stata fatta cadere proprio per impedirle di riportare a legalità il Piano Regolatore cittadino dopo anni di applicazione di norme illegittime, di arbitrio e di vera assenza democrazia che hanno peggiorato la vivibilità del paese. Nel 2015 siamo stati rieletti per riprendere proprio da lì e risanare il sistema urbanistico modugnese. La maggioranza in Consiglio Comunale ha permesso di acquisire un risultato fondamentale in questa direzione. Oggi possiamo dire l'esatto contrario della propaganda del panico e del blocco dell'economia cittadina: recuperiamo un paese moribondo e lo avviamo a guarigione. L'urbanistica cittadina si apre finalmente a scenari sostenibili e vitali”.
 
La variante adottata dal Consiglio Comunale consiste nella riscrittura l'art. 4 (Titolo II) delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore, nell'ottica di preservare quel che resta del tessuto storico e dell'identità urbana di modugno e di porre particolare attenzione ai temi della città sostenibile.
 
Nelle zone B non sarà più consentita la demolizione indiscriminata degli edifici storici esistenti che, sempre nel passato, è stata praticata, utilizzando regole illegittime, per fare posto ad anonimi palazzoni di 5 e più piani che hanno imbruttito il paese compromettendone sicurezza e qualità della vita. Una prassi affermatasi grazie alla abusata formula dei suoli “resi liberi dalla demolizione di edifici esistenti”. Una formula che i professionisti esterni all'amministrazione comunale, Ing. Sergio Selicato e Ing. Giuseppe Rotondo, incaricati dal Comune di Modugno del lavoro di riscrittura dell'art. 4, hanno eliminato per la ragione che “tanti guasti ha prodotto nel passato”, scrivono nella relazione tecnica illustrativa della nuova norma, aggiungendo in proposito: “una vera e propria anomalia che non ha riscontro in altri contesti”. A Modugno, scrivono ancora gli stessi tecnici, “Gli interventi di trasformazione hanno avuto anche pesanti ripercussioni sul carico urbanistico, il cui peso è fortemente aumentato, con conseguente incremento del fabbisogno di posti auto oltre che dei flussi di traffico in strade strette e poco adatte a tal fine. Le maggiori densità insediative che si sono concentrate nelle zone di completamento (B1, B2, B3) hanno certamente appesantito la mobilità urbana, affidata quasi interamente all'uso di autoveicoli privati che transitano con difficoltà all'interno di una maglia stradale di ridotte dimensioni. Le strade sono state sottratte così alla fruibilità dei pedoni, ribaltando così le odierne concezioni, ampiamente condivise e ovunque auspicate, che mirano a privilegiare l'uso pedonale dello spazio pubblico”.
 
L'intera relazione è disponibile a questo link: https://drive.google.com/file/d/1udWrw5X2vuIa7CXV5hD5dMyLyb1tzmoH/view .
 
COMUNICATO SEGRETERIA SINDACO MAGRONE

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Modugnonline.it" (clicca qui).

 

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Modugnonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri lettori

2901998
OggiOggi1365
IeriIeri2092
Questa settimanaQuesta settimana5482
Questo meseQuesto mese40131
TotaleTotale2901998